Una tesista del DSV vincitrice del Premio "Soldera International Young Researchers' Award"

Martedì, 14 Marzo 2017

A Roma, nella prestigiosa cornice di Palazzo Montecitorio, il giorno 8 marzo 2017  si è svolta nella suggestiva Sala della Lupa la cerimonia del “Premio Internazionale Soldera Case Basse per giovani ricercatori edizione 2016”.

Il Premio sostiene i giovani ricercatori di tutto il mondo che dedichino studi al vitigno Sangiovese ottenuto nel comune di Montalcino ed ai suoi vini in purezza ivi prodotti. Intende attirare su di essi l’attenzione degli studiosi al fine di sollecitare la ricerca e il miglioramento continuo su vari temi. Con questo Premio l’Azienda rafforza il proprio ruolo di incubatore a stimolo e sostegno dei giovani per sviluppare conoscenze a vantaggio di tutti coloro che amano il Sangiovese e il suo vino di terroir.

La cerimonia di consegna del Premio è iniziata con l’assegnazione dei diplomi di primo classificato ex aequo alla Dott.ssa Ginevra Marzucchi per la ricerca dal titolo “Application of quantitative real-time PCR to assess the efficiency of a simplified DNA extraction protocol from wine” (Università degli studi di Siena) e ai coautori Dott.ssa Elena Piva e Dr. Marco Bragolusi (Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie – Vicenza) per la ricerca dal titolo “Approccio olistico non-targeted per la caratterizzazione dei vini”.

La tesi della Dr.ssa Marzucchi è stata svolta nell’A.A. 2015/2016 presso i laboratori del nostro Dipartimento sotto la supervisione del Prof. Antonio Carapelli e dei Dott.ri. Rita Vignani e Giacomo Spinsanti.